Contatti Guidati
Sito del comune di Cividale
 
 

Gemellaggio tra la Fondazione Don Carlo Gnocchi e l’ 8° Reggimento Alpini

Motivazione

Don Carlo Gnocchi e gli Alpini costituiscono un binomio ed un legame inscindibile.
Cappellano Militare nel Battaglione Alpini “Val Tagliamento”, Divisione “Julia”, fu uno dei cappellani più ricchi di umanità, di entusiasmo e persino di lieto e giocoso cameratismo.
Con le sue doti morali fu in grado di donare agli Alpini conforto e speranza sia nelle giogaie della Grecia sia, successivamente, nella vasta e ghiacciata steppa russa.
Nel corso del 2006, anno commemorativo del cinquantesimo della sua morte avvenuta il 28 febbraio 1956, la Fondazione a lui intitolata e le tante comunità che hanno beneficiato della sua opera e disponibilità, hanno voluto ricordarlo significativamente con una serie di iniziative e celebrazioni.

Intendiamo oggi suggellare la comunanza di valori ed il profondo legame che unisce il Corpo degli Alpini e la Fondazione Don Carlo Gnocchi ed in particolare l’8° Reggimento Alpini e la fondazione: due realtà che hanno avuto modo di conoscersi, collaborare e soprattutto condividere i principi ed i valori cristiani di semplicità, fratellanza, solidarietà, spirito di servizio e sacrificio.
Nella comune origine e nel travagliato cammino percorso dal Corpo degli Alpini, da Don Carlo Gnocchi e dalla sua Opera attraverso la storia e la volontà di Dio, la Fondazione e l’8° hanno saputo trovare le condizioni, la comunanza d’intenti e di valori per riconoscersi e dichiararsi FRATELLI.
Testimoni di questo gemellaggio sono il Presidente della Fondazione Don Carlo Gnocchi, Monsignor Angelo BAZZARI e l'ex Comandante dell’8° Reggimento Alpini, Colonnello Massimo PANIZZI.

Cividale del Friuli il 21 dicembre 2006.

Bandiera di Guerra
Cittadinanza Onoraria

Gemellaggio Fondazione Don Gnocchi

Foto